In attesa delle vacanze estive, il weekend di Pasqua è l’occasione giusta per godersi un anticipo di svago e relax in alcune delle più belle località d’Italia, da nord a sud.

Ecco 3 mete italiane splendide dove trascorrere serenamente le vacanze di Pasqua.

Procida

Per un assaggio d’estate, cosa c’è di meglio che raggiungere Procida? Questa isola nel Golfo di Napoli è baciata da un clima piacevole praticamente tutto l’anno!

Basta guardare il porticciolo di Marina Grande per staccare la spina dalla quotidianità: barche di pescatori e case coloratissime accolgono il visitatore, con il merlato Palazzo Montefusco del XII secolo a vegliare sull’approdo.

Dopo una passeggiata tra boutique e botteghe degli artigiani in Via Roma e una visita alla barocca Chiesa della Pietà, basta raggiungere Terra Murata per godere della vista più bella su tutta l’isola: trattasi di una cittadina fortificata con case abbarbicate le une sulle altre ed eretta nel punto più alto di Procida, con il Palazzo D’Avalosa a picco sul mare a primeggiare.

Luogo gioiello dell’isola è infine Marina di Corricella, placido e tranquillo borgo marinaro tra le cui case con i caratteristici “vefi” sono state girate alcune scene del film “Il Postino” di Massimo Troisi.

San Gimignano

La sola vista di San Gimignano, eretta con le sue torri sulla collina, nel cuore della campagna toscana, regala la pace dei sensi.

Passeggiare nel suo centro storico fa rivivere un’atmosfera medioevale, con Piazza Duomo dominata dalle torri costruite dalle famiglie nobiliari: Torre Chigi, Torre Grassa, Torre Rognosa e Torre dei Salvucci.

Sulla piazza si affacciano poi la Loggia del Comune, porta d’accesso al Palazzo del Podestà, il Palazzo del Popolo sede del Museo Civico ed il Duomo: la sobria facciata cela un tesoro inestimabile rappresentato dalla Cappella di Santa Fina, completamente affrescata dal Ghirlandaio con scene della vita e del martirio subito dalla santa.

Altrettanto bella si presenta poi Piazza della Cisterna dove l’attenzione, oltre che sul pozzo ottagonale in travertino, è catturata dal Palazzo Tortoli con tanto di bifore trecentesche e dalla Torre del Diavolo che secondo la leggenda è cresciuta in altezza inspiegabilmente.

Bormio

Questa località dell’Alta Valtellina, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, coniuga relax e benessere, strizzando un occhio alle antiche tradizioni pasquali del luogo: famosi sono infatti i “Pasquali”, carri allegorici che sfilano per le vie di Bormio tra donne e bambini agghindati a festa.

Seguendo il corteo in festa si raggiungono i luoghi simbolo di Bormio, quali Piazza Cavour dove, oltre al Palazzo del Podestà, sorgono il Cortivo e soprattutto il Keuerc, tettoia decorata con doccioni dalle sembianze di un drago, sotto la quale si riuniva anticamente la popolazione.

Ancora oggi, sostando in piazza, è possibile sentire i rintocchi delle campane della Torre delle Ore di fine ‘400.

Dopo un passaggio sul suggestivo Ponte di Combo, si possono trascorrere i giorni di Pasqua presso gli stabilimenti termali di Bormio, i cui effetti terapeutici erano noti anche a Plinio il Vecchio.

Queste sono solo tre delle innumerevoli destinazioni che il Bel Paese offre a chi ha voglia di vacanze italiane: ogni regione riserva sorprese meravigliose tutte da scoprire!

Tags : Italia
Margherita Rini
25 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: visitare insieme alla mia inserabile amica fotocamera la maggior parte dei Paesi del mondo. Amo fare e disfare le valigie, in fondo anche questo è il bello di viaggiare. Credo anche nell'essenza profonda della fotografia per imprimere ricordi di viaggi unici.