Una delle feste più amate dai bambini – e non solo! – il Carnevale è un tripudio di colori, allegria, risate. Irrompe vivacemente nel freddo e nel grigiore di febbraio per portare momenti di puro divertimento.

Il Carnevale coinvolge grandi e piccini in giochi e sfilate in maschera, che si differenziano a seconda delle varie tradizioni locali.

Da nord a sud, l’Italia offre numerose opportunità di vivere un Carnevale indimenticabile. Di seguito una breve guida con alcuni tra i più belli!

Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale per antonomasia, celebre in Italia e nel mondo, è il Carnevale di Venezia, che attrae ogni anno migliaia di visitatori.

Si svolge sull’incantevole scenario del centro storico della città e di Piazza San Marco, creando una suggestiva atmosfera che evoca l’origine antichissima di questi festeggiamenti. Protagoniste nelle strade sono le colorate e raffinate maschere tradizionali.

Il Carnevale di Venezia presenta un calendario ricco di eventi, tra cui emergono la Festa delle Marie, il Volo dell’Angelo e il Volo dell’Aquila.

Il Carnevale di Putignano

Nota in tutto il mondo è la scuola di mastri cartapestai di Putignano, in Puglia, dove ogni anno si svolge la tradizionale sfilata di carri.

Il simbolo del Carnevale di Putignano è la maschera di Farinella, che prende il nome da un piatto tipico della città.

A Putignano il Carnevale inizia ufficialmente il 26 dicembre con il rito delle Propaggini, ma entra nel vivo il 17 gennaio. A partire da tale data ogni giovedì è dedicato a una categoria di persone, fino al celebre giovedì dei cornuti, con l’emblematico rito del taglio delle corna.

Il Carnevale di Viareggio

Molto rinomato è anche il Carnevale di Viareggio, in Versilia, dove sfilano ogni anno enormi carri allegorici realizzati da mastri cartapestai e che spesso rappresentano in chiave satirica personaggi politici e dell’attualità.

La maschera tipica del Carnevale di Viareggio è il Burlamacco, vestito con una lunga tuta a scacchi bianchi e rossi.

Il Carnevale di Fano

Si svolge a Fano, nelle Marche, il più antico Carnevale d’Italia e uno dei più antichi d’Europa.

Caratteristiche sono le sfilate dei carri allegorici, da cui vengono gettate al pubblico piogge di dolciumi. L’atmosfera è resa ancora più festosa dalle bande di musicisti che suonano utilizzando oggetti di ogni tipo.

Il Carnevale di Mamoiada

Se nel resto d’Italia il Carnevale significa colori e allegria, il protagonista del Carnevale di Mamoiada, in Sardegna, è il nero.

Le maschere tipiche sono i Mamuthones, che indossano vestiti neri, pellicce di pecora nere e maschere nere dai volti tristi. Sfilano lentamente portando sulle spalle pesanti campane che scuotono lentamente.

Accanto a queste figure sfilano gli Issohadores, che vivacizzano la sfilata con i loro costumi colorati e i volti coperti da maschere bianche. Questi “catturano” donne dal pubblico con una fune in un gesto che simboleggia la fertilità.

Questo originale spettacolo è di grande effetto e rispecchia l’anima pastorale della Sardegna, in quanto le figure dei Mamuthones e degli Issohadores simboleggiano rispettivamente il bue e il guardiano.

Il Carnevale nel Salento

Se siete in vacanza nel Salento e volete assistere a una sfilata animata da carri allegorici, bene, recatevi nel Comune di Corsano, a soli 15 km da Santa Maria di Leuca.

Nel piccolo comune sud salentino, ormai da decenni, grazie alla Pro Loco e all’impegno di tantissimi volontari, carri allegorici realizzati rigorosamente in cartapesta animano le strade del paese.

Il tutto accompagnato da gruppi in maschera, in un’atmosfera gioiosa tra coriandoli e stelle filanti.

Michele Casciaro
Ho base a Lecce, ma vorrei che la mia casa fosse il mondo. Del viaggio in sé amo ogni singolo aspetto: dalla partenza, quando sale la voglia di godere al meglio l'esperienza; la permanenza, quando scopro la cultura del posto e perchp no anche il ritorno, per pianificare la mia prossima meta.