Scoprire un territorio significa anche scoprirne i sapori. Per questo una vacanza tra i Castelli Romani non può prescindere dalla degustazione dei prodotti tipici in una delle caratteristiche “fraschette”, in questo territorio ricco di sorprese, anche culinarie!

La fraschetta: una trattoria tipica laziale

La fraschetta dei Castelli Romani ha origine antica e fama internazionale, probabilmente risalente all’epoca medievale quando i viticoltori locali segnalavano, con una frasca posta sopra l’ingresso del locale, che il vino novello era pronto. Un modo come un altro per rientrare dei costi della vendemmia.

Le fraschette come si presentano oggi conservano l’aspetto semplice di un tempo, ma al vino hanno accostato la porchetta, una grande varietà di antipasti e i caratteristici primi piatti romani come la carbonara, l’amatriciana o l’arrabbiata e naturalmente i secondi di carne.

Un tour tra le fraschette dei Castelli Romani non può che iniziare da Frascati, dove tutto ebbe inizio, per proseguire con Castel Gandolfo e terminare ad Ariccia, divenuta patria di questi celebri locali, verso i quali, nei fine settimana, i romani si dirigono per una gita fuori porta.

La fraschetta di Frascati

Il termine fraschetta è riconducibile al borgo di Frascata, oggi Frascati, chiamata così per l’usanza dei boscaioli dell’antica Roma di vivere in ripari costruiti con le frasche.

Osteria Fraschetta Trinca

Parte da qui la storia delle fraschette e comincia in una grotta, all’Osteria Fraschetta Trinca, in un locale interamente costruito tra le sue pieghe e anse, dove tavolini, anzi tavolacci in legno semplici e spartani con sopra una tovaglia di carta, giocano a nascondino regalando ai clienti un’inusuale pace.

Qui potrai degustare le note frizzantine di uno dei migliori vini d’Italia, premiato con la Medaglia d’Oro nel 1951 presso la Fiera Nazionale di Torino. La Casa Vinicola Trinca fu fondata nel 1947 e da ben tre generazioni è sinonimo di eccellenza.

Le grotte delle antiche cantine vinicole fanno da sfondo alla più autentica atmosfera tradizionale delle osterie dell’Ottocento. Il vino viene servito insieme a una selezione di formaggi, salumi e l’immancabile porchetta di Ariccia D.O.P.

Cantina Simonetti

Un’altra tradizionale fraschetta di Frascati e dei Castelli Romani è la Cantina Simonetti, locale che si affaccia su Piazza San Rocco, nei pressi dello storico Palazzo Vescovile.

L’atmosfera caratteristica di un’antica osteria, ricreata attraverso gli arredi in legno, i salumi appesi e i profumi della cucina romana, seduce gli avventori già dall’ingresso.

La Cantina Simonetti dispone di una vasta selezione di vini, tutti di ottimo livello. Oltre a ricchi taglieri di salumi e formaggi, qui è possibile gustare anche squisiti primi piatti della tradizione regionale e dolci esclusivamente fatti in casa.

Da Frascati a Castel Gandolfo

Tra i borghi più belli d’Italia, Castel Gandolfo è nota in tutto il mondo per essere la residenza estiva del Papa.

Oltre a incantarli con la sua storia e le sue bellezze artistiche, questa cittadina sui colli romani i turisti li prende per la gola. Sono, infatti, tantissime le caratteristiche fraschette dove ci si può fermare per ristorarsi tra un bicchiere di vino e un’ottima cacio e pepe.

Da Agnese

Non sarà il lago di Loch Ness, dove tutti corrono per avvistare il suo omonimo e leggendario mostro, né tanto meno uno dei Grandi Laghi degli Stati Uniti con i loro sconfinati e placidi specchi d’acqua, ma merita di essere visitato anche il Lago di Castel Gandolfo. Magari dalle finestre o, nelle fresche serate d’estate, direttamente dai tavolini all’aperto della fraschetta Da Agnese, da dove si ammira un paesaggio suggestivo, soprattutto di sera, con il paese che si riflette sulle acque del lago.

La location, seppur informale, è davvero incantevole e fa da sfondo a esperienze gustative all’insegna di qualità e gusto. Qui viene servita ogni giorno fresca la Porchetta di Ariccia, oltre alle Mozzarelle di Bufala del Circeo e formaggi e salumi vari. In più, il ricco menu propone primi e secondi piatti tipici della cucina romane e pizza.

Hosteria La Fraschetta di Padre in Figlio

L’Hosteria La Fraschetta di Padre in Figlio è una delle migliori dei Castelli Romani. Il locale, come evocato dal nome stesso, è caratterizzato da un ambiente prettamente familiare e accogliente. Questa fraschetta di Castel Gandolfo è molto di tendenza, soprattutto dopo essere stata premiata dal famoso chef Alessandro Borghese.

Tra prodotti tipici a km0, salumi e primi piatti e una carta dei vini molto ricca, una cena in questa fraschetta resterà un’esperienza indimenticabile.

L’imbarazzo della scelta di Ariccia

Ariccia è il paese della fraschetta, ne è sinonimo, fusione e sintesi di una località con un locale e viceversa.

Qui si ha solo l’imbarazzo della scelta, non è la strada che costeggia le fraschette, ma sono le fraschette che creano un cammino, un percorso, fatto di “buttadentro” che con la loro goliardia invitano i clienti ad entrare.

Lungo il percorso incontrerai il profumo di piatti semplici e abbondanti, dal tipico sapore popolare tutto da scoprire: non puoi perderti un’esperienza all’insegna di primi serviti in caratteristiche forme di formaggio e di bicchieri sempre pieni di Romanella, il tipico vino di questa regione, che fa cantare insieme agli stornellatori la storia, la passione e lo spirito di Roma.

Osteria Dar Vignarolo

L’atmosfera tipicamente laziale è richiamata già dal nome in vernacolo. Cucina casereccia, carne alla brace e, ovviamente, l’inimitabile porchetta romana: tutti i sapori tipici di una terra ricca di tradizioni culinarie si fondono in un connubio perfetto con l’ottimo vino locale.

Questo locale è l’ideale per chi volesse gustare una cena deliziosa e abbondante a un ottimo rapporto qualità-prezzo.

La Selvotta

La fraschetta non è, certo, un locale dove la tranquillità sia di casa, spesso i tavoli sono pochi, tranne che a La Selvotta di Ariccia, dove si cena all’aperto sotto un castagneto con 300 tavoli comunque sempre pieni, vicini tra loro, quasi gomito a gomito per un’atmosfera in cui emergono la chiacchiera e il tipico rumore di piatti e bicchieri che sbattono, si passano di mano in mano e soprattutto si svuotano velocemente.

Alla fraschetta La Selvotta si mangia benissimo, dall’antipasto al dolce, ma il servizio è effettuato solo stagionalmente, da aprile a ottobre.

Una vacanza nel Lazio non può assolutamente prescindere da (almeno) una sosta presso una caratteristica fraschetta, riscoprendo i sapori di un’antica tradizione e i profumi di alcuni tra i migliori vini italiani!