La Svizzera Italiana è quella porzione di Svizzera strettamente legata alle tradizioni italiane e dove l’italiano è ancora la lingua parlata principale. Immersa nel verde, caratterizzata da paesaggi stupendi e montagne maestose, intrisa di tradizione folkloristiche, la Svizzera Italiana rappresenta un’ottima metà per delle vacanze estive in famiglia, e in particolar modo per vacanze con bambini.

Esempio lampante è la capitale stessa del Canton Ticino, Bellinzona, che si presenta come una modesta città immersa nel verde. Questa cittadina è perfetta sia per i più grandi, grazie ai suoi monumenti artistici, sia per i più piccoli, che rimarranno attratti dall’atmosfera suggestiva respirata qui e da attrazioni ludiche come il ponte di legno.

I Castelli di Bellinzona

Punto di forza di Bellinzona è sicuramente la sua prestigiosa storia ricordata costantemente dalla presenza di tre monumentali castelli, che rappresentano anche il punto di forza di questa città.

La storia della capitale del Canton Ticino risale infatti ai primordi dell’uomo: si hanno attestazioni di insediamenti già nell’era neolitica e il centro venne occupato dai romani che costruirono in questa zona il loro accampamento, il cosiddetto “Castrum Bilitio”.

Ma fu l’epoca medievale che vide lo splendore di questa località. Infatti, allora la zona era caratterizzata da contese dovute a ragioni commerciali e interessi militari a causa della sua posizione strategica. Bellinzona si trovava proprio sul confine tra l’impero carolingio e quello longobardo e per questo fu al centro di ampie dispute che hanno lasciato ancor oggi un segno indelebile nei più antichi edifici della città.

Proprio di epoca medievale sono le principali attrazioni di Bellinzona, ossia i tre castelli, costruiti per difendere la cittadella. Si tratta del castello di Castelgrande, quello di Montebello e quello di Sasso Corbaro, collegati tra di loro da mura monumentali realizzate a scopo difensivo.

Visitando i castelli e le mura che li uniscono sembrerà di fare un tuffo nel passato, direttamente nel medioevo. La gita è consigliatissima anche per i più piccoli che potranno vivere il sogno di un castello medievale. Inoltre, è stato predisposto anche un trenino turistico che collega i tre monumentali castelli tra di loro, e anche questa esperienza sarà entusiasmante per i bambini. Se invece si hanno figli più grandi, al posto del trenino si può optare per una piacevole passeggiata tra le vigne che costeggia la cinta muraria. In entrambi i casi, senza dubbio, sarà una visita affascinante sia per grandi che per piccini.

Il Centro Storico

Le attrazioni di Bellinzona non finiscono certamente qui. Il centro storico della città è pieno di preziosi monumenti architettonici. Ad esempio, c’è da visitare la chiesa francescana di Santa Maria delle Grazie, la quale si distingue per un’architettura sobria risalente al ‘400.

Caratteristico e degno di nota è anche il tradizionale mercato del sabato, dove il visitatore si potrà perdere alla ricerca dei migliori prodotti locali e immerso da un’atmosfera folkloristica.

Ponte di Legno

Bellinzona, come abbiamo detto, è una metà perfetta per una vacanza con bambini. Oltre che alla possibilità di immergersi in un’atmosfera medievale e di visitare un centro storico vivace, Bellinzona offre anche un’attrazione di grande successo: il ponte di legno.

Si tratta di un ponte tibetano, denominato il Ponte Carasc, a cui si accede gratuitamente. Questo particolare ponte che collega due diversi frazioni permette ai bambini di vivere un’esperienza piena di adrenalina. Il ponte di legno è infatti posto ad una considerevole altezza, circa 130 m, e le assi che lo costituiscono permettono di scorgere il fondovalle.

L’emozione è unica anche solo a vedere da lontano una simile struttura, estremamente lunga e rialzata, figuriamoci a camminarci sopra. Durante l’attraversamento il ponte ondeggerà un poco, ma non bisogna avere paura, si tratta infatti di una struttura sicura e collaudata negli anni. E poi, al centro, il panorama ripagherà ogni possibile timore. Si può infatti scorgere attorno a sé l’imponente vallata con i suoi alberi rigogliosi e un cielo stupefacente. Ai bambini questa gita non potrà che entusiasmare al massimo!