La primavera è in arrivo e, complice la bella stagione, cresce la voglia di viaggiare verso nuove destinazioni tutte da scoprire, soprattutto all’estero.

Che si tratti di spostarsi in aereo, in treno o in auto c’è sempre una buona ragione per pianificare una vacanza in un paradiso lontano oppure un piccolo week-end in Europa.

Vediamo alcuni consigli, da non perdere, per vacanze primaverili 2020: dove andare all’estero.

Vacanze Primaverili 2020: Idee per un fine settimana in Europa

Chi desidera trascorrere qualche giorno in Europa, magari con un budget limitato, potrà approfittare della primavera per scoprire due città ugualmente suggestive e in costante crescita: Budapest in Ungheria e Belgrado in Serbia.

Raggiungere l’Ungheria è facilissimo, grazie a comodi collegamenti per Budapest operati con voli low cost delle compagnie Wizzair e Ryanair attive delle principali città italiane. La capitale ungherese, perla del Danubio, può essere raggiunta agevolmente anche in auto, magari concedendosi un pit stop a Zagabria lungo il tragitto, anch’essa sorprendente e ricca di fascino.

Budapest, a primavera, saprà stupire e coinvolgere il pubblico più vasto: dalle coppie alla ricerca di un fine settimana romantico, ai gruppi di amici desiderosi di divertirsi, senza dimenticare le famiglie con bambini.

Ricca di pub, locali, festival, ma anche storia, fascino e arte, la capitale ungherese è in continua crescita pur restando una meta abbordabile per qualsiasi portafoglio.

Anche Belgrado, capitale della Serbia, è più che mai viva ed ospitale, sopratutto a primavera e durante la stagione estiva; i collegamenti aerei con le maggiori città del nord Italia, inoltre, uniti al suo status di meta “non troppo turistica” ne hanno sancito uno sviluppo costante e inarrestabile.

A Belgrado passato e futuro convivono perfettamente; ovunque si assiste all’inteccio fra testimonanze bizantine, romane, ottomane, austriache, ungheresi in perfetta fusione con stili architettonici moderni. Vistare la capitale Serba, viverne la cultura ed assaggiare le sue specialità culinarie rappresentano il modo perfetto di trascorrere un ponte primaverile all’estero.

Vacanze primaverili 2020: itinerari extra Europa

Chi volesse allontanarsi dal Vecchio Continente ma senza impiegare troppe ore di volo potrà scegliere tra due destinazioni ricche di storia, fascino, cultura, tutte da scoprire: Marocco ed Egitto.

Situate nella parte nord del continente africano ambedue le mete danno il meglio a primavera, quando le temperature sono ottimali non solo per attività balneari ma anche per viaggi alla scoperta dell’entroterra che diviene, invece, assai rovente, durante i mesi estivi.

Il sud del Marocco rivela itinerari unici e panorami da cartolina. Noleggiando un’auto all’aeroporto di Marrakech, basteranno quattro-cinque giorni per intraprendere un emozionante tour del sud: oltre alla magia dei souk cittadini potrete scoprire la bellezza delle cascate di Ouzdouz (le seconde più alte dell’intero continente Africano), la città marittima di Essauira con la sua stupenda fortezza, i magnifici monti dell’Atlante.

Inoltre, chi avesse più tempo a disposizione, potrà intrapredere un’escursione a cammello alle porte del Sahara per godere appieno dello spettacolo del deserto. In alternativa, gli interessati ad una vacanza più rilassante potranno fare tappa ad Agadir e di qui concedersi qualche escursione nei dintorni senza dimenticare di trascorrere qualche ora sull’enorme spiaggia, sempre ventilata e perfetta per il surf.

L’Egitto ed il Mar Rosso sono un vero paradiso per chi desidera trascorrere vacanze primaverili 2020 all’insegna del relax e del mare, senza dimenticare un “tuffo” nella storia millenaria di un paese ricco di tradizioni.

Atterrando a Marsa Alam, nella parte sud, potrete approfittare di un mare cristallino e di una barriera corallina lussureggiante, perfetta per gli amanti di snorkeling e d’immersioni. Nella baia di Abu Dabab i più fortunati potranno vedere da vicino e immortalare il celebre Dugongo, un mammifero marino assai schivo e molto particolare, che vive soltanto in queste acque.

Inoltre, fra una cammellata e un’uscita in quad nel deserto, gli appassionati di storia potranno regalarsi un’escursione alla splendida Valle dei Re, passando per il tempio di Luxor, e visitando una fabbrica di papiri per poi concedersi anche una mini crociera sul Nilo.