Il panorama alpino è un punto di riferimento nella cultura paesaggistica e naturalistica della nostra cara Italia. Se sei alla ricerca di una destinazione che possa lasciarti appassionare ancora più a fondo della magnificenza rocciosa e innevata della catena montuosa in questione, non possiamo che consigliarti un’esperienza di qualche giorno alla scoperta delle Alpi Orobie.

La destinazione lombarda si sviluppa per un tratto orizzontale di oltre 75 km e comprendere alcune demarcazioni geografiche: contornate a ovest dal Lago di Como, a est dalla Val Camonica e a nord dalla Valtellina, le Orobie si estendono longitudinalmente fra Bergamo e Sondrio. Qual è il fascino di un luogo tanto poco noto ma capace di attirare un numero di visitatori annui in continua crescita? Quali sono i must-visit del viaggio da aggiungere alla cima della lista di cose da fare e/o vedere? Ecco le proposte che abbiamo selezionato in esclusiva per te.

Alpi Orobie: fra natura e cultura – Quali destinazioni scegliere?

L’inverno è la stagione in cui sempre più persone sono restie a organizzare un’esperienza di viaggio o un’avventura di un solo giorno. Le Alpi Orobie – vista la posizione privilegiata – possono essere un’ottima alternativa per conoscere più approfonditamente il territorio del nostro ricco nord Italia.

L’area orobica è denominata Parco delle Alpi Orobie e si estende per oltre 6300 ettari di foreste e pascoli alternati a rifugi per i viaggiatori o strutture ricettive da cui godere della magnificenza paesaggistica della regione. Se le giornate sono fredde ma soleggiate, l’ideale è fare una bella escursione a piedi alla scoperta delle cime di maggior pregio da cui poter ammirare la vista. Dove? Da Passo del Vivione, proseguendo per le località di Fiumenero, Carisole, Pizzino e Lago Piazzotti, solo per citare i punti panoramici di maggior fama e rilievo naturalistico.

Se invece hai intenzione di organizzare un day-trip per tutta la famiglia, puoi scegliere alcune delle cittadine della zona meglio conosciute per la loro bellezza storico-architettonica. Il nostro consiglio di viaggio è di partire dalla città alta di Bergamo, il cui centro storico è circondato da mura imponenti riccamente decorate, diventate Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Da qui, non può mancare una visita alla Val Brembana, perfetta anche durante le giornate invernali più fredde e nuvolose.

In alternativa, per gli amanti della città e dell’architettura classicheggiante di stampo tricolore, è possibile fare un salto nella bella San Pellegrino Terme. A poca distanza dal comune bergamasco, essa è una rinomata destinazione termale ma anche una graziosa meta per una passeggiata pomeridiana fra le sue testimonianze Liberty e tipiche della Belle Epoque. Immancabile una foto ricordo di fronte al casinò municipale, simbolo iconico e mai banale della tua destinazione.

Alpi Orobie: le destinazioni imperdibili per una vacanza invernale

Per gli spiriti più avventurosi non resta che fare esperienza del Parco Nazionale omonimo: l’abbiamo già descritto come un susseguirsi di ruscelli e balconi panoramici, rifugi per i viaggiatori più intrepidi e un vero paradiso per gli amanti della fotografia a contatto con la natura. Fra gli spettacoli che non possono mancare alla tua to-do-list di viaggio c’è sicuramente la cascata del Serio a Valbondione – la più alta d’Italia – facilmente raggiungibile anche durante il periodo invernale.

In alternativa, è possibile ammirare le pittoresche forre verticali scavate nella roccia con il trascorrere dei secoli, sia a Dezzo – nella Valle di Scalve – sia presso il torrente di Enna, in Val Taleggio. La vera curiosità della nostra destinazione di viaggio risiede nella dolcezza della natura che – dalle linee morbide e collinari – porta ben presto a sperimentare tutta la potenza visiva della roccia alpina. Fra le mete più hardcore non possiamo che citare Foppolo, ideale per sci e neve d’inverno e per gli itinerari di trekking in primavera/estate.

Il Comune è collocato nella prossimità del Monte Corno Stella, la cui altitudine si aggira intorno a picchi di oltre 2600 m; un panorama suggestivo e maestoso, soprattutto in inverno, quando la neve imbianca il grigio colore della roccia viva. La cittadina è la destinazione ideale per quanti siano alla ricerca di un’alternativa per sciare – anche con lo snowboard – ad alta quota. Le stazioni sono moderne e ben attrezzate, dotate di tutti i comfort e di esclusivi skipass e impianti di risalita di ultima generazione. Il recente investimento sulle infrastrutture accessibili con il BremboSki è indice della fama crescente che il luogo sta acquisendo negli anni. Insomma, se sei stanco della metropoli, Foppolo può davvero essere una soluzione vincente: ad appena 100 km da Milano si può godere di una giornata sulla neve adatta a tutta la famiglia, a stretto contatto con la bellezza regionale delle Orobie.