La città di Budapest è nata in tempi recenti, più precisamente nel 1873. Prima, infatti, non esisteva una città unica ma ben tre: Buda e Obuda, poste sulla riva destra del fiume Danubio, e Pest, situata a sinistra.

La Parigi dell’Est

A partire dalla sua unificazione, Budapest non ha mai smesso di crescere fino a diventare oggi la città più grande e importante dell’Ungheria. La storia della città è antica, furono i romani a stabilire qui una colonia per sfruttare le 123 sorgenti termali presenti nel territorio. Oggi queste sorgenti sono diventate delle terme pubbliche di grande fascino, che mantengono ancora l’originaria architettura elegante e maestosa.

La città viene anche definita la Parigi dell’Est, per le molte somiglianze con la città francese: sulle rive del Danubio si possono ammirare gli stupendi palazzi che si affacciano sul fiume e i tanti ponti che lo attraversano (come il famoso Ponte delle Catene). Budapest ha anche un’anima giovane e cosmopolita, come testimoniano i numerosi eventi che la città ospita (soprattutto durante l’estate).

Cosa vedere a Budapest

La città ha un centro storico interessante, ricco di palazzi e di musei di grande fascino. Si può iniziare visitando i due quartieri di Buda e Pest, posti sulle due rive del fiume Danubio.

Buda si trova in cima a una collina e conserva ancora la cinta muraria e il Palazzo Reale. Da qui si ha anche una bella vista dall’alto della città e del fiume, soprattutto di sera. Il quartiere di Pest, invece, è il cuore più moderno della città. Non ci sono molti musei in questa zona, ma gli amanti dell’arte troveranno qui numerosi negozietti di giovani artisti sempre pronti a far vedere le proprie opere. A Pest si trova anche la Grande Sinagoga, edificio di culto per la numerosa comunità ebraica che risiede ancora oggi nella città.

Il Museo delle Belle Arti di Budapest può vantare la collezione di opere d’arte più vasta e importante di tutta l’Europa dell’Est e non ha niente da invidiare ad altri musei molto più famosi. Qui si trovano opere di grande bellezza di maestri come Goya, Rembrandt, Giotto e Raffaello. La visita è piuttosto lunga perché il museo è diviso in sei sezioni che vanno dai manufatti greco-romani fino ai dipinti dei maestri contemporanei.

Budapest è anche una delle poche città in cui è possibile osservare le statue costruite durante l’epoca comunista, che non sono state abbattute con il crollo del regime, ma spostate in un Parco della Memoria. Qui si possono trovare i busti e i volti dei padri di questa filosofia controversa.

Cosa fare a Budapest

Ogni anno a Budapest nel mese di agosto si svolge uno dei festival musicali più importanti della scena artistica mondiale: lo Sziget Festival. Questo evento si svolge in un luogo molto suggestivo, un’isola in mezzo al Danubio chiamata Óbudai-Sziget (l’Isola della Vecchia Buda). Per un’intera settimana si riuniscono qui appassionati di musica e artisti famosi provenienti da tutto il mondo, dando vita a un’esplosione di ritmo e di colore.

Tags : Ungheria
Federica Sassanelli
Dopo la Laurea in Ingegneria, ho voluto ricercare me stessa. Ho visitato il mondo con gli occhi di una bambina entusiasta in cerca di nuovi luoghi, emozioni e sapori. Muoversi sempre con passione e curiosità è il mio mantra che cerco di raccontare negli articoli di turismovacanze.net.