La Toscana è una regione meravigliosa, meta di turisti provenienti da tutto il mondo. Quando si parte alla scoperta delle sue bellezze è d’obbligo fermarsi anche nella città di Pistoia, una delle più antiche e ricche di storia. abbiamo, infatti, testimonianza della sua esistenza già nel II secolo A.C.

La città si porta dietro ancora oggi monumenti e opere d’arte che risalgono alle tante epoche storiche che si sono succedute e, guardando oltre le mura della città, colline e montagne aspettano solo di essere esplorate.

Le bellezze della citta di Pistoia

Tutto ruota, e ha sempre ruotato, intorno a Piazza del Duomo, fulcro politico della città nei secoli. È costituita dal Palazzo Comunale, al cui interno si possono visitare interessanti mostre permanenti di arte antica, dal Palazzo Pretorio e dal Palazzo dei Vescovi. Inoltre, si affaccia sulla piazza la Cattedrale di San Zeno, con il Battistero e la Torre campanaria, che offre a tutti i visitatori un panorama spettacolare sulla città e il territorio circostante.

Collegata a Piazza del Duomo attraverso caratteristiche vie antiche risalenti all’epoca longobarda, troviamo Piazza della Sala, centro storico della città, dove ancora oggi quotidianamente si può comprare frutta e verdura nel mercato cittadino. Questo è anche il posto giusto dove divertirsi la sera, grazie alla presenza di numerosi locali per giovani, famiglie e non solo.

In pieno centro storico troviamo anche il Palazzo Fabroni, un edificio settecentesco di straordinaria bellezza, dove poter visitare mostre di arte del Novecento e contemporanea.

A mezz’ora dal centro si può visitare il giardino zoologico, uno dei principali in Italia, che accoglie grandi e piccini in 14 ettari di parco. Si possono ammirare animali di ogni tipo, dai grandi mammiferi ai rettili. Qui sono molti i progetti per imparare a proteggere il nostro pianeta e tutti gli esseri che lo abitano.

L’Importanza della Religione a Pistoia

In città sono moltissimi gli edifici sacri, alcuni anche sconsacrati, che fanno comprendere quanto Pistoia sia da sempre molto legata alla religiosità.

Oltre alla Cattedrale in Piazza del Duomo, sono diverse le chiese sparse per la città. La Pieve di Sant’Andrea è situata nel centro storico della città e risale all’alto Medioevo. All’interno si possono ammirare moltissime opere d’arte, tra cui un affresco del Cinquecento di Bernardino da Signoraccio.

Impossibile non notare la Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas, con i suoi marmi bianchi e neri che spiccano sulla facciata esterna. Il nome specifica che, all’epoca della sua costruzione, si trovava al di fuori della prima cerchia delle mura della città.

La Chiesa di San Filippo Neri è unica nel suo stile tardo-barocco. È diventata, anche grazie alle più recenti sfarzose opere pittoriche, una delle chiese più moderne e raffinate di Pistoia.

Non possiamo, infine, non citare la Basilica della Madonna dell’Umiltà, con la sua cupola imponente realizzata da uno degli artisti più importanti del XVI secolo: Giorgio Vasari.

Pistoia e dintorni

Spostandosi un po’ verso i colli e l’Appennino, ci si può immergere nella natura dei sentieri dell’Ecomuseo della montagna pistoiese. Attraverso vari itinerari si può partire all’avventura e alla riscoperta del rapporto tra uomo e ambiente in secoli di storia.

Una visita si merita anche il Molino di Giamba, nella Valle di Orsigna, restaurato nel 2000 e riportato in attività per la lavorazione delle castagne. Tutto il territorio è famoso per questi frutti, sono numerosi, infatti, i castagneti nella zona, così come sono tanti gli oliveti.

A 20 minuti da Pistoia troviamo le famosissime le Terme di Montecatini dove potersi rilassare e prendersi cura di sé. Per gli sportivi, invece, in inverno si possono praticare tutte le attività preferite nelle località sciistiche di Abetone e Doganaccia.

Infine, procedendo verso Lucca, si possono trovare le fortezze di Serravalle Pistoiese, come la Torre del Barbarossa e Rocca Nuova.