Nella meravigliosa Normandia e in particolare nella città di Rouen, è presente la maestosa Cattedrale di Notre-Dame.

Considerata una delle chiese più belle di tutta Francia, è una meta imperdibile per chi vuole una vacanza all’insegna della storia, della cultura e dell’arte.

Parliamo di un edificio che si erge imperioso su tutto il territorio. Nel corso dei secoli è stato più volte ricostruito e restaurato a causa di guerre e terribili incidenti. L’aspetto esterno è da togliere il fiato come del resto l’enorme zona interna, che conta diverse opere d’arte.

Cattedrale di Rouen: una storia lunga oltra 1500 anni

La Cattedrale di Notre-Dame a Rouen è un incredibile monumento realizzato in stile gotico. Si trova in Normandia, nella parte Nord-Ovest della Francia, ed è depositaria di tanta bellezza ma anche di una storia affascinante che ha attraversato gli ultimi 1500 anni. Infatti, la Cattedrale venne costruita in epoca paleocristiana intorno alla fine del IV secolo per espresso volere dell’allora arcivescovo San Victricio.

L’esistenza di questa prima struttura, sulla quale poi successivamente è stata realizzata a più riprese la Cattedrale, è stata scoperta recentemente, 1986. La struttura venne praticamente distrutta nel 841 per via di un incendio e ricostruita, fino al completamento avvenuto nel 1030 grazie all’arcivescovo Roberto il Danese.

Un nuovo progetto di restauro e di abbellimento prese il via nell’anno 1144 e si completerà definitivamente nel 1540. Quest’ultimo ha donato al complesso monumentale il suo attuale aspetto, con finiture e scelte architetturali prettamente in stile gotico.

Purtroppo, altre tragedie hanno riguardato la Cattedrale, come l’incendio scoppiato nel 1822 o il bombardamento della Seconda Guerra Mondiale, nel 1944. Inoltre, il 26 dicembre del 1999, a causa di una tempesta che colpì l’intera Normandia, la Cattedrale perse una delle quattro guglie minori. Questo causò anche la distruzione del tetto del coro. Vennero poi eseguiti nuovi restauri, completati nel 2015.

Cattedrale di Rouen: una tra le più importanti e belle chiese di Francia

Universalmente considerata come una delle più belle chiese di tutta la Francia, la Cattedrale di Rouen con la sua massa imponente e le sue alte torri domina tutto il territorio. Si possono apprezzare, soprattutto nella parte esterna, tutte le varie sfumature dello stile gotico. Partendo da quello primitivo fino ad arrivare a quello definito fiammeggiante, per via delle sue linee sinuose che offrono grande slancio a tutta la struttura. Invece, la guglia più alta è stata realizzata in stile neogotico.

Una delle caratteristiche che balzano immediatamente agli occhi sono le torri. Ce ne sono tre principali e altre 4 che completano la zona laterale, soprattutto del transetto. Sul frontale della chiesa ci sono le due torri principali con due campane, mentre dall’altra parte si sviluppa la Torre nolare. Una struttura che è stata più volte ricostruita nel corso dei secoli per via di incendi e vari disastri. Sono diversi i primati di questa torre, in particolare modo ancora oggi è il campanile più alto di tutta la Francia e il terzo d’Europa.

La facciata principale è ricca di decorazioni con le 4 torri più piccole, che offrono ogni giorno forme incredibile. Inoltre, sono presenti il portale di San Giovanni, il portale di Nostra Signora e quello di Santo Stefano.

La struttura è molto imponente e dispone del transetto, degli importanti fianchi con tanti spunti imperdibili per gli appassionati di storia, cultura e tradizioni. Nella parte interna le enormi colonne sono suddivise in tre navate che rispecchiano una classica dislocazione Croce Latina. C’è poi il transetto, la crociera, un coro, il deambulatorio e la cappella assiale. Elementi che si intrecciano tra di loro con ben quattro livelli di archi. Questa scelta delle tre navate si ripresenta anche nei bracci del transetto, ulteriormente divisi in questo modo. Da sottolineare che nel transetto c’è una cappella dedicata a San Romano creata e impreziosita da opere in stile rinascimentale. Come del resto anche la cappella nord, che invece è stata intitolata a Santa Giovanna D’Arco.

Maestoso e imponente è anche il coro che è posizionato verso nord con le sue cinque campate e una di forma semicircolare. Nella zona del deambulatorio, invece, si fanno apprezzare le vetrate duecentesche, tutte le tombe di quattro importanti duchi di Normandia, con tanto di statue marmoree, tra cui quella di Riccardo Cuor di Leone, famoso e leggendario re di Inghilterra morto nell’anno 1199.

Letteralmente da togliere il fiato è la cappella della Vergine, la più grande delle cappelle radiali che si trovano nella zona del deambulatorio. All’interno della cattedrale ci sono tanti altri elementi artistici e storici di valore, come il Mausoleo dei cardinali d’Amboise, l’Organo Maggiore, il Mausoleo di Luigi di Breze e la Tomba di Pierre de Breze.