Le Highlands sono il biglietto da visita della Scozia, dove il territorio sembra essere rimasto ancorato alle leggende di un tempo, fra cui ricordiamo il mito dell’Highlander, un grande guerriero che sopravvive a una grande battaglia all’ultimo sangue.

Loch Ness

Il primo dei luoghi suggestivi da visitare nelle Highlands è indubbiamente il Lago di Loch Ness. Da bambini avrai sentito decine di volte la leggenda del mostro di Loch Ness, una creatura d’acqua che viene sempre ricordato nei cartoni, nei film e nei fumetti, introvabile secondo la storia. Chissà, visitando il lago di Loch Ness tu potresti essere il primo avvistatore del mostro ed entrerai nella storia.

Leggende a parte, la tappa presso uno dei laghi più famosi al mondo è quasi obbligatoria. Qui ti troverai di fronte a una immensa massa d’acqua che si estende a perdita d’occhio, come il mare, inondata sempre da forti raffiche di vento che rendono spesso il lago agitato. Nella stagione invernale infatti ricordati di coprirti bene, perché sentirai letteralmente il viso gelarti.

North Coast 500

Se visiterai le Highlands con un’automobile o un camper allora non devi perderti la North Coast 500. Si tratta di una suggestiva strada costiera che inizia dalla città di Inverness e segue un percorso ad anello che si muove per Thurso, Durness, Ullapool e Applecross, per poi ritornare a Inverness.

Guidare in Scozia si rivelerà un’esperienza davvero interessante e, soprattutto, appassionante. Immagina di passare dalla città, dagli ingorghi, dal traffico e dai clacson per guidare in una lunghissima strada che passa per il cuore della natura scozzese. Lungo il tratto troverai numerosi punti panoramici da togliere il fiato, sperimenterai la guida a sinistra e diventerà anche divertente passare per le diverse condizioni meteo che sono molto poco prevedibili.

Durante questo tragitto il consiglio è di fermarti nella città di Inverness, costruita perlopiù da antichi palazzi che riflettono la tradizione architettonica scozzese. A Inverness, inoltre, non dimenticare di vistare i luoghi storci della Cattedrale, il Museo (che ha una collezione d’arte molto ricca) e, ovviamente, il Castello, dal quale si ha una visione completa della città estremamente suggestiva.

Queen’s view

Come suggerisce il nome, si tratta di un semplice punto panoramico che si trova nelle Highlands. Il nome è dato in onore della Regina Vittoria. I documenti storici affermano che una volta la Regina venne in visita di questo luogo e rimase davvero affascinata dalla vista che si trova davanti (così come sicuramente ne rimarrai tu appena sarai qui). Lo spettacolo fu tale per la Regina Vittoria che disse che quello era quanto di più affascinante avesse visto nel suo Regno, motivo per cui oggi viene chiamata Queen’s View. Al di là di tutto, questo è uno spot fotografico veramente suggestivo se siete appassionati della materia, dove ogni ora del giorno (e ogni condizione climatica) offre sfumature di colori e di visibilità che rendono in ogni momento il panorama unico e differente.

Valle di Glen Coe

La Valle di Glen Coe è uno dei luoghi naturali più suggestivi di tutte le Highlands. Qui la macchia urbana non è mai arrivata ed è il luogo perfetto per sentirsi in perfetta armonia con il paesaggio attorno. Tra le diverse caratteristiche del luogo troverai un misto di montagne e vallate in cui si infiltrano molti corsi d’acqua, sia nella forma di piccoli ruscelli che di forti cascate.

Guardando qualche foto della Valle di Glen Coe forse ti verrà in mente qualche scena del film di Harry Potter, dove infatti ne sono state girate diverse. Storicamente parlando invece la valle è famosa perché qui si è consumato il massacro di Glen Coe in cui è stato finito il clan McDonald.

Il castello di Eilean Donan

Questo è uno dei luoghi più visitati dai fotografi di tutto il mondo. Il castello di Eilean Donan è, infatti, molto famoso per essere il più fotografato di tutta la Scozia. Ovviamente i motivi sono riconducibili alla splendida composizione naturale e al panorama in cui si inserisce.

Il Castello è costruito su un isolotto quasi su misura che si ricollega alla terraferma tramite un impressionante ponte ad archi. Tutto attorno al ponte domina invece una montagna e soprattutto un lago dalle acque calme.

Il castello è privato, precisamente occupato dal clan MacRae, ma che comunque mantiene un’ala aperta per la visita al pubblico. Se sei interessato, qui portati trovare molti reperti storici come armi antiche, mobili, quadri e così via. Attenzione, infine, a non incappare nel fantasma spagnolo che infesta le sue mura.