Mantova è delle città italiane con la qualità della vita più alta, in quanto capace di regalare agli abitanti un’atmosfera ben lontana dallo stress che si registra in altre località lombarde.

A tutto questo si aggiunge una tradizione culinaria ricca di pietanze capaci di risvegliare le papille gustative di chiunque si appresti ad assaggiarle.

Ma quali sono quelle da non perdere assolutamente e dove si possono mangiare? Scopriamolo insieme!

Trattoria Due Cavallini

La Trattoria Due Cavallini è in Via Salnitro, 5 ed è stata fondata nel 1939.

La Famiglia Fagnoni, la quale porta avanti il locale da ben cinque generazioni, è sempre ben lieta di servire i piatti tipici della tradizione mantovana come i tortelli di zucca preparati secondo le antiche tradizioni, i maccheroncini con lo stracotto d’asino o gli agnolotti in brodo.

Come secondi non mancano la faraona, la lingua con salsa verde e mostarda o lo stracotto con polenta.

Osteria La Fragoletta

Questo antico locale, situato in Piazza Arche, 5/A, è così chiamato in ricordo della vecchia proprietaria, un’attrice del Settecento soprannominata appunto Fragoletta.

Qui è possibile gustare i tipici salumi mantovani accompagnati da mostarda, polenta e gras pistà, ossia il lardo di maiale fresco, battuto al coltello e aromatizzato con aglio e prezzemolo.

Inoltre, non mancano i tradizionali tortelli di zucca, il bollito misto e lo stracotto d’asino.

Per concludere il pranzo in bellezza, si consiglia di ordinare la Torta Elvezia, dolce tipico mantovano a base di farina di mandorle farcito con zabaione e crema al burro.

In più, gli amanti della pasta fresca possono usufruire del comodo servizio d’asporto, grazie al quale potranno gustarla a casa o regalarla alle persone che amano.

Il Tagliere

La Gastronomia Il Tagliere si trova in pieno centro Mantova, ossia in Via P. Amedeo.

In questa mesticheria tradizionale è possibile acquistare numerosi piatti tipici come il brasato con polenta, il luccio in salsa di peperoni verdi oppure il petto di cappone in agrodolce.

Il fiore all’occhiello è sicuramente dato dall’accurata ricercatezza delle migliori materie prime e dalla cottura lenta di ogni pietanza, la quale ricalca il modo di cucinare antico.

L’Ochina Bianca

Questa trattoria, aperta nel 1992, si trova in Via Giuseppe Finzi, 2 è conosciuta per il suo risotto alla pilota, il cui nome deriva dagli operai addetti alla pilatura del riso.

La pila non era altro che un mortaio di grandi dimensioni volto a depurare il riso. Il segno particolare del riso alla pilota è appunto la sua cottura, che avviene seguendo un procedimento particolare. L’Ochina Bianca lo serve con pesto di salsiccia e puntel.

Qui naturalmente non manca la tradizionale torta sbrisolona con grappa, la quale viene servita spezzettata e presenta una consistenza dura, ma molto fragrante.

Ristorante Giallo Zucca

Questo ristorante dal look rustico, sito in Corte dei Sogliari, 4, serve piatti della tradizione a prezzi decisamente accessibili.

È possibile ordinare sia piatti unici sia alla carta, basti pensare al risotto alla zucca con grana, spinaci, salsiccia e arrosto.

Per quanto riguarda invece i primi, sono consigliati i bigoli con sarde e briciole di pane oppure le Foiade al nedar, ossia le tagliatelle fresche condite con ragù d’anatra.

Tra i tipici dolci mantovani non manca il budino belga, un’irresistibile leccornia al cucchiaio a base di cioccolato caramellato servito con dei ciuffetti di panna montata.

Mantova è una città splendida e saprà conquistare anche il vostro palato grazie alla ricchissima tradizione culinaria. Buon viaggio… e buon appetito!