Se la voglia è quella di far battere il cuore per una città italiana, non ci sono dubbi perché la scelta cadrebbe su Perugia, bellissima e incantevole, piccolo gioiello umbro in cui sono situati e conservati monumenti e architetture mozzafiato e tesori artistici di inestimabile valore che la rendono un centro culturale di elevata importanza.

Perugia non è solo una zona turistica molto visitata, ma è anche la dimora di molti studenti che la scelgono per trascorrere gli anni universitari.

Fontana Maggiore, monumento simbolo

Perugia è una città molto bella ma il suo splendore è incentrato quasi tutto nel suo splendido centro storico come Piazza IV Novembre, una deliziosa piazzetta situata nel cuore della città diventate famosa per la presenza di Fontana Maggiore, simbolo medievale della città e tra le più conosciute in Italia. Un progetto dei fratelli Pisano che fu costruita tra il 1275 e il 1278. Ha la particolarità di essere poggiata su una pedana circolare e due vasche di cui una rosa e una verde e completata con una conca di bronzo resa incantevole dalla presenza di tre ninfee che tengono in mano un’anfora, punto da cui fuoriesce l’acqua.

L’acquedotto, la più bella passeggiata di Perugia

Fontana Maggiore anticamente riceveva acqua dall’acquedotto che era alimentato dal Monte Pacciano. L’acquedotto è un’opera architettonica straordinariamente bella e soprattutto costruita in maniera molto ingegnosa; infatti, riceveva acqua senza l’aiuto di nessuna pompa riuscendo a farla arrivare in quasi tutta la città nonostante le sue salite ripide.

Purtroppo per i costi troppo alti ha smesso di funzionare nel 1800, ma attualmente rappresenta la più bella passeggiata da fare a Perugia soprattutto per la presenza di piccoli scalini che favoriscono il percorso.

Cattedrale di San Lorenzo, la chiesa incompleta

A livello religioso Perugia conta un discreto numero di chiese ma quella più importante rimane da sempre la Cattedrale di San Lorenzo, santo patrono della città.

Maestosa e splendida, questa chiesa ha subito una costruzione a singhiozzi, infatti i lavori hanno avuto inizio nel 1345 e terminati nel 1490 lasciando però fiancata laterale e principale incomplete. Entrambe hanno due posizioni diverse ossia, quella laterale si affaccia su Fontana Maggiore ed è caratterizzata dalla presenza di rombi di marmo rosa e bianco, la principale, con il suo portale in stile barocco sovrasta Piazza Danti. All’interno è possibile ammirare maestosi pilastri di marmo, decorazioni del XVIII secolo tra cui la Deposizione di Federico Barocci e il Museo Capitolare, dove sono custodite importanti opere d’arte.

Rocca Paolina, la Perugia sotterranea

Per rendere sicura la città, Papa Paolo III fece costruire Rocca Paolina, una fortezza decantata anche in una nota poesia di Giosuè Carducci. Nell’ 860 fu distrutta e oggi è possibile visitare solo un tratto di mura che la sostenevano e i suoi sotterranei. Si accede tramite scale mobili e si arriva ad una città sotterranea molto suggestiva dove non mancano boutique, negozi e spesso ci si può imbattere in eventi culturali e musicali.

L’arte di Perugia alla Galleria Nazionale

Come già accennato sopra, Perugia vanta un patrimonio artistico non indifferente e la maggior parte di esso è custodito, alla Galleria Nazionale dell’Umbria, situata agli ultimi piani del Palazzo dei Priori dal 1870. Le opere da ammirare sono sistemate in maniera cronologica partendo dal XIII al XIX secolo. Al terzo piano ci sono opere dal XIII al XV e al secondo piano quelle dal XVI al XIX. Queste meraviglie artistiche sono sistemate in piccoli spazi, quindi ci si ritrova davanti con una visuale molto affascinante che permette di osservarle tutte come, pezzi dell’oreficeria umbra, opere rinascimentali e poi ancora capolavori di Pinturicchio, Angelico, Perugino e tanti altri.

Pozzo Etrusco, meraviglia in profondità

Altra meravigliosa opera idraulica a Perugia è il Pozzo Etrusco, una costruzione risalente in maniera incerta al III secolo avanti Cristo. Una straordinaria architettura abbastanza ampia, 5 metri di larghezza e 37 di profondità visitabili tramite una scala che porta giù in profondità. Il pozzo si trova a pochi passi da Fontana. Maggiore.

Perugia, città del cioccolato

E dopo aver vistato tutte le bellezze di Perugia non può mancare una visita molto golosa, la Casa del Cioccolato Perugina, situata poco distante dal centro storico. All’interno è custodito un curioso e interessante museo storico, è possibile ammirare come avviene la produzione della cioccolata, non mancano assaggi e degustazioni irresistibili e volendo si può accedere allo shop center.