Siamo lungo la costa veneta del lago di Garda, lo specchio d’acqua chiuso più grande d’Italia, ricco di borghi da visitare, città e bellezze naturalistiche.

A pochi chilometri da Verona, e neanche troppo lontano da Venezia, questa parte del lago è meta di passeggiate domenicali e di weekend fuori porta.

Uno dei principali centri della sponda orientale del Garda è Bardolino, racchiuso tra due lingue di sabbia formate dalla foce dei torrenti che qui terminano il loro corso. Terra ricca di bellezze paesaggistiche, ma anche di storia e arte, il Garda offre opportunità di relax e divertimento veramente per tutti.

Ecco le cose imperdibili da vedere e da fare se vi trovate proprio qui, a Bardolino.

Cosa vedere a Bardolino

Se avete scelto il Garda come meta per la vostra vacanza, non potete non fermarvi a fare una lunga passeggiata lungo le calme e rilassanti sponde del lago. A Bardolino, il lungolago da poco ristrutturato, è una delle cose da vedere. Potete passeggiare in direzione sud, verso Lazise, oppure nella direzione opposta, verso Garda o Punta San Vigilio.

Non potete andare via senza prima esservi avventurati per le viuzze del centro storico, tra bar e negozietti. Esploratele e scoprite l’anima veneziana di questo borgo perdendovi tra i suoi vicoli per poi sbucare nel bellissimo porticciolo. Di fronte si apre la stretta e lunga piazza Matteotti, alla fine della quale domina la facciata della chiesa parrocchiale.

Quasi di fronte al porto, sul lungolago, la torre merlata ricorda l’antico passato della città, nel luogo in cui un tempo sorgeva un castello scaligero.

Gioiello di arte medievale da non perdere è la Chiesa di San Severo. Con una bella struttura romanica, questo edificio religioso si trova proprio all’ingresso del centro abitato. L’aspetto attuale risale al XII secolo, ma il primo edificio è del IX secolo, infatti la chiesa è menzionata già nell’893. L’interno vi sorprenderà. L’architettura tipica del romanico, dalle linee semplici e dagli archi a tutto sesto, è arricchita da cicli di preziosi affreschi che corrono lungo le pareti.

Ma Bardolino non è solo storia. Lungo le sue spiagge di ghiaia potete camminare e rilassarvi, mentre in estate potete godere del lago prendendo il sole o stando sdraiati sotto ad un ombrellone tra un bagno e l’altro per rinfrescarvi. Non sono spiagge lunghe e sabbiose, ma sono comunque ben attrezzate e facili da raggiungere. Punta Cornicello è la spiaggia libera in centro, mentre Lido Mirabello e il Lido di Cisano sono le migliori spiagge per le camminate.

Esperienze ed Escursioni a Bardolino

Per assaporare pienamente la bellezza del paesaggio lacustre, potete partecipare ad una escursione in battello. Dal porticciolo parte il servizio di navigazione laghi che organizza dei giri in barca di una giornata o di mezza giornata. Potrete ammirare dall’acqua una delle atmosfere più belle di tutto il Nord Italia, esplorando anche le altre località del Garda, come Desenzano e Sirmione.

Visitare la zona di Bardolino e del lago di Garda significa immergersi in un ambiente veramente unico, che coniuga storia, arte e natura.

Dal centro della città ci si può incamminare per delle escursioni verso le colline vicine e raggiungere la Valsorda. A circa 30 minuti di distanza dal lago si trovano angoli di natura selvaggia e incontaminata, raggiungibili costeggiando il corso di un torrente in salita fino ad arrivare alla frazione di Incaffi.

Da qui, i più avventurosi potranno proseguire ancora con una escursione di circa 3 ore e un quarto per arrivare sulla vetta del Monte Moscal. Punto panoramico da cui ammirare il lago di Garda, i Monti Lessini, la Valpolicella e il forte di Ceraino. Un’esperienza indimenticabile!

Per gli amanti della bici, quale modo migliore di scoprire la sponda veneta del lago di Garda se non pedalando da Bardolino fino a Peschiera? Sicuramente, il modo ottimale per scoprire il basso Garda in maniera sostenibile, divertente e unica.